aamp

Progetto di una residenza unifamiliare in contrada Chiarera a Termini Imerese, Palermo
marzo 2000



INCARICO DI PROGETTAZIONE E DIREZIONE DEI LAVORI

Committente: Privato
Strutture:
ing. Stefano Lo Re
Impresa: Di Blasi Costruzioni

L'area su cui sorge l'edificio e' un uliveto di recente impianto caratterizzato da lieve pendenza verso nord-ovest. Il progetto architettonico prevede la realizzazione di un volume a pianta rettangolare, stretto e lungo (i lati stanno tra loro in rapporto di circa uno a sei), di un solo piano fuori terra. La tradizione delle locali costruzioni in muratura, per piccole fabbriche, recinti o terrazzamenti, ha suggerito di adottarne le logiche costruttive e formali per l'edificio. La scatola muraria e' dunque definita da muri rivestiti in pietra sui quali viene posato il solaio piano di copertura: uno sbalzo piu' pronunciato individua il fronte principale della casa. A sud-est la testata della costruzione è costituita da un patio a servizio della stanza da letto più grande. Sul lato opposto si trova lo spazio esterno pertinenza della cucina. I distacchi rispettati sono quelli relativi al perimetro del lotto (6,00 m almeno) e ad una casa esistente sul lotto 2. Il layout della pianta e' organizzato in tre camere da letto, due bagni ed una zona giorno. Tutti gli infissi sono in legno. Le superfici esterne sono pavimentate in pietra locale.